L'Istituto

L’Institute for Advanced Study of Social Change (IASSC) è un osservatorio permanente sul mutamento sociale del Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dell’Università di Milano-Bicocca. È stato istituito il 16 gennaio 2019 ed è finanziato dai fondi per i Dipartimenti di Eccellenza, come previsto dalla Legge 11 dicembre 2016, n. 232. L’IASSC nasce per promuovere la raccolta, l’archiviazione e la valorizzazione di dati quantitativi e qualitativi a carattere longitudinale sui corsi di vita delle famiglie in Italia. Inoltre, investe in iniziative di formazione di alto livello e promuove lo sviluppo di gruppi di lavoro e attività seminariali che, partendo dalla disponibilità dei dati raccolti, consentano approfondimenti teorici e metodologici sui temi del mutamento sociale. Sfruttando a pieno la rete di relazioni che il Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale intrattiene con i media, gli enti pubblici, il terzo settore e la società civile, l’IASSC costituisce un punto di riferimento per l'avvio e la valutazione di politiche pubbliche a varia scala e offre grandi potenzialità nell’ambito della ricerca finalizzata al miglioramento delle condizioni di benessere della società italiana. Parallelamente, l’Istituto rappresenta per l'Italia un'importante occasione di confronto con altre esperienze avanzate nel panorama della ricerca internazionale.

 

Direttore: Serafino Negrelli

Comitato Scientifico: Lavinia Bifulco, Marina Calloni, Maurizio Catino, Elena Dell’Agnese, Carmen Leccardi, Mario Lucchini, Fulvia Mecatti, Gianmarco Curio Navarini, Serafino Negrelli, Giampaolo Nuvolati, Maurizio Pisati, Emanuela Maria Sala, Domingo Scisci, Sonia Stefanizzi, Silvio Troisi.

Advisory Board: Maurizio Catino, Carmen Leccardi, Dean Lillard, Mario Lucchini, Serafino Negrelli, Giampaolo Nuvolati, Gianfranco Parati, Maurizio Pisati, Emanuela Maria Sala, Antonio Schizzerotto, Sonia Stefanizzi, Johanna Wyn.

Comitato Esecutivo: Carmen LeccardiMario Lucchini, Serafino Negrelli, Maurizio Pisati.

Responsabile ITA.LI - Sezione Quantitativa: Mario Lucchini.

Responsabile ITA.LI - Sezione Qualitativa: Carmen Leccardi.

Resposabili Working Groups: Lavinia Bifulco, Elena Dell’Agnese.

Responsabile Comunicazione e Internazionalizzazione: Marina Calloni.